/ by /   Design, Eventi e fiere / 1 comments

Il Supersalone: l’inedito Salone del Mobile.Milano

Ecco la conferma della 60esima edizione del Salone del Mobile che si terrà dal 5 al 10 settembre in Fiera Milano Rho e si tingerà di una nuova veste inedita, in relazione alle esigenze di sicurezza dettata dal contesto di pandemia. Un evento voluto fortemente per dare un segnale di ripresa, ma anche per sottolineare che la città meneghina è ancora la capitale del design e dell’innovazione, un titolo riconosciuto e guadagnato negli anni.

Sarà un’edizione speciale curata dal presidente della Triennale di Milano e Architetto Stefano Boeri, in collaborazione con un gruppo di architetti e professionisti del settore di fama internazionale. Inoltre, per sottolineare ulteriormente l’eccezionalità del Salone del Mobile 2021, assumerà il nuovo nome di “supersalone” affiancato da un nuovo e rinfrescato sito internet.

 

Arch. Stefano Boeri curatore del “supersalone” durante la presentazione del Salone del Mobile.Milano – Photo by Gianluca Di Ioia on Facebook.

 

Le altre novità della grande mostra del design sono l’allestimento delle 423 aziende e dei 50 designer indipendenti distribuiti in quattro padiglioni e definiti da lunghi setti paralleli, come se fosse una “grande biblioteca del design”, il tutto ideato dall’architetto Andrea Caputo. Infatti, non ci saranno i soliti stand gestiti dalle singole aziende partecipanti, ma ogni espositore avrà a disposizione delle pareti verticali modulari, smontabili e riutilizzabili, sulle quali allestire i propri prodotti creati nell’ultimo anno.

Ad intervallare la grande biblioteca del design, ci saranno delle aree e dei percorsi tematici dedicati al pubblico come le zone riservate agli incontri di lavoro/business o quelli destinati alle “arene per talk di approfondimento”. Sarà presente anche una mostra speciale intitolata “The Lost Graduation”, che metterà in scena 170 progetti di studenti provenienti da diverse scuole di design di tutto il mondo, curata da Annina Koivu ed una sala espositiva dedicata a 30 sedie insignite del Premio Compasso d’Oro e 80 menzioni d’onore a cura di Nina Bassoli in collaborazione con ADI Design Museum di Milano.

 

Allestimento espositivo “supersalone” – Render by Arch. Andrea Caputo per il salonemilano.it

 

Identità Golose MilanoHub Internazionale della Gastronomia – sarà presente all’evento con dei food court distribuiti nei diversi padiglioni e appositamente ideati per il “supersalone”. Sarà una parte integrante dell’esposizione per rendere omaggio al cibo in continua evoluzione creativa. Novità assoluta sarà la presenza di alcuni dei più grandi Chef e artigiani del panorama culinario internazionale. Ogni protagonista proporrà delle pietanze uniche, che il visitatore potrà acquistare componendo il proprio menù ideale, da gustare ed assaporare.

 

Gli Chef protagonisti di Identità Golose Food Court – Photo by Identità Golose Magazine.

 

Un connubio importante lega design, food e sostenibilità in questo momento storico particolare e la loro continua evoluzione ci porta a viaggiare nel mondo tra sapori, gusto ed innovazione, concetto consolidato in questo inedito “supersalone”.

 

Gli ospiti inizieranno il loro viaggio attraversando i tornelli di Porta Est della Fiera Milano Rho e saranno accompagnati ed accolti da un “bosco” di 100 alberi, percorso che continuerà e si replicherà con altri 100 alberi all’interno della manifestazione nelle varie sale espositive e di relax. Sono molteplici le essenze utilizzate e una volta terminata la fiera saranno poi piantate nelle aree di Città Metropolitana di Milano per contribuire allo sviluppo del paesaggio del grande polmone verde già presente nella città. Tutto questo è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra il Salone del Mobile.Milano e Forestami.

 

Aree comuni “supersalone” – Render per il salonemilano.it

 

Insieme al “supersalone”, non mancheranno gli altri eventi collaterali che negli anni hanno da sempre affiancato il Salone del Mobile come EuroCucine, Euroluce, Workplace3.0, ecc.


One Response

  1. Marie

    Interessante…sicuramente da andarci!!!

Leave a Reply